Vai ai contenuti

Menu principale:

Problemi Aziende

Problemi Aziende
 
Problematiche odierne rilevanti per le Aziende
 
Innovazione, Integrazione e Business Re-engineering.
 

 
Le Aziende sono sempre più coinvolte in strutture di mercato in cui l’elemento predominante è la intensa e continua/cambiante competitività.
Questa caratteristica rappresenta una sfida al rinnovamento di molte situazioni industriali in cui molto tempo addietro si era potuto operare in condizioni di mercato “protette”: basso costo del lavoro, prodotti di nicchia o di “firma”, finanziamento pubblico, ecc.
 
La attuale situazione, costringendo le Aziende ad espandere sempre più anche all’estero le loro aree di azione, rende necessaria la continua riverifica degli obiettivi e delle attività; infatti la sopravvivenza in un ambiente molto più aperto alla concorrenza passa attraverso un ripensamento costante dei prodotti e dei processi aziendali, strategici e non, e dei relativi fattori umani, tecnologici ed economici che tale cambiamento comporta.
 
Un aspetto sempre più importante, soprattutto per le PMI, può essere poi quello della ricerca, e gestione in rete, di collaborazioni complementari e sinergiche con partners qualificati.
 
L’assetto di business di una Azienda si può sempre definire come una miscela opportunamente dosata di pochi fattori:
- Strategia di impresa
- Innovazione dei prodotti
- Processi di gestione di impresa e di rete/filiera continuamente adattati
- Risorse umane adeguate
- Tecnologie tradizionali e nuove utilizzate
- Gestione adeguata e capacità di Analisi dei dati sempre più disponibili con le nuove tecnologie digitali.
- Gestione adeguata delle Conformità alle Leggi e alle Norme per la RCP (Responsabilità Civile Pprodotti); in coincidenza pure con un recente
 e più stringente regime di sentenze giudiziarie possibili per le specifiche leggi e le normative europee e nazionali.
 
Il Business Re-engineering può essere concepito come una attività di ridefinizione di tale miscela per cui, al variare di un componente (in genere una o piu’ strategie di impresa), bisognerà variare congruentemente anche gli altri elementi per ottenere un risultato globalmente efficace.
 
 La concezione globale del business nelle sue sette componenti presuppone quindi un approccio multidisciplinare per il successo di un Business Re-engineering: come un’attività di più specialisti appartenenti alle varie aree aziendali, ma ciascuno dei quali sia capace di pensare all’Azienda in modo sistemico ed interagire con gli altri per “disegnare il futuro”.
 
Il Business Re-engineering si estrinseca poi praticamente nel Business Product/Process/Customer Care Re-engineering e soprattutto meglio e con priorità nel ridisegno dei “Processi Critici” del Business.
Ciò per rendere l’approccio innovativo più rapido nel tempo, più contenuto nello sforzo e quindi efficace.
 
Management dei processi critici dell' impresa.
- Business/process re-engineering (BPR)
- Business products development re-engineering
- Companies/process integration (CRM, SCM, e-Business, web/IoT 4.0, ecc....)
- Business process monitoraggio e controllo (CPM, BI, BPM, ZDD/M, Digital Twins, Business Analytics, ecc...)
 
 Aree di Processi critici:
 
Cambiamento
 Dalla percezione della necessità di cambiamento alla ridefinizione della missione di impresa/business, alla nuova direzione da seguire. Sviluppo della strategia di impresa. Funzioni svolte dai prodotti.
 
Innovazione
 Dalla concezione del prodotto/servizio al suo sviluppo, al test di mercato, al lancio commerciale. All'adeguamento dei processi.
 
Sviluppo
 Del mercato e delle vendite. Posizionamento, promotion, livello di servizio, lead time, costi competitivi.
 
Soddisfazione del cliente
 Dalla acquisizione degli ordini alla loro evasione, al servizio pre e post vendita.
 
Valorizzazione
 Sviluppo della produzione a valore aggiunto; eliminazione degli sprechi: Livelli di qualità, sicurezze, flessibilità, rapidità di risposta.
 
Integrazione
 Intraziendale; ed interaziendale di Rete, di Filiera, di Distretto.

Informatizzazione/Digitalizzazione
 Sviluppo congruente dei sistemi informativi, digitali e telematici per la strategia, la gestione flessibile, il monitoraggio continuo,
il controllo dei risultati, l’ausilio alle decisioni, la gestione della conoscenza. Necessità di integrazione di tutti i sistemi.
IT, TLC, 5G, Internet, Sensori, IoT 4.0 (Internet of Things), HMI (Human-Machine Interface), Realtà aumentata, Stampa 3D, Additive manufacturing, Cloud, Smart Working, Robot, Droni, Big Data, Supercalcolo, nuovi Analytics, BI/AI, ecc…
Digital Twins (Simulazione dei prodotti e dei processi),
L’IoT potrà cambiare l’Industria; e potrà permettere anche la Creazione di nuovi Business
 
Motivi di necessità degli interventi esterni.
 
Poiché le Aziende industriali sono sempre più coinvolte in strutture di mercati in cui l’elemento predominante è la competitività anche a livello internazionale, gli interventi su indicati diventano uno strumento indispensabile e permanente.

Anche le Aziende che si reputano “in salute” devono effettuare continui benchmarks prestazionali interni ed esterni per prevenire eventuali sgradevoli sorprese dal mercato e dalla concorrenza.
 
La società B.IT puo’ essere non solo di supporto efficace allo scopo per quelle Aziende che non sono strutturate internamente per questo tipo di Azioni, ma anche di consulenza/riferimento esterno per le altre.
 

Torna ai contenuti | Torna al menu